CineTeatro Baretti  
 

IL TEMPO DEL DISINGANNO | Stagione teatrale 2018/19

24-25-26 aprile 2019, ore 21
HELL'O DANTE

Tre canti dell'Inferno di Dante Alighieri raccontati da Saulo Lucci

 

di e con: Saulo Lucci
luci: Massimiliano Todisco

 


 

 

Hell o' Dante è uno spettacolo di narrazione che affronta l'Inferno in 34 serate ognuna dedicata a un canto. Attraverso una rigorosa ricerca e il commento di brani pop-rock suonati dal vivo, Saulo Lucci sviscera le terzine e i personaggi in esse racchiusi, la situazione storica e le pene tanto mirabilmente dipinte così come il pensiero dell'autore dando nuova vita a tutto ciò,  per riconsegnare agli spettatori la bellezza di una commedia che merita più di ogni altra mai scritta l'attributo di Divina.

 

I tre differenti spettacoli in programma al Baretti avranno la seguente scaletta:


24 Aprile: Canto V – "Paolo e Francesca tra i Lussuriosi"
Tra le anime dei peccator carnali sbatacchiate dal vento, Dante sembra riconoscerne due la cui storia muoverà l'animo del pellegrino a una pietà tale da farlo svenire. Ma dei due amanti più famosi della storia ben poco si sa, e quel poco attraverso le loro parole o meglio quelle di Francesca, perché Paolo non fa che piangere eternamente.

 

25 Aprile: Canto XXVI – "Ulisse e Diomede consiglieri fraudolenti"

Nella bolgia dei consiglieri fraudolenti lingue di fuoco avvolgono i dannati, ma una in particolare attrae l'attenzione di Dante: la fiamma a doppia punta che rapisce insieme le due anime dannate di Ulisse e Diomede. Di quest'ultimo chiaramente nessuno si preoccupa perché a tenere banco è il racconto dell'ultimo fatidico viaggio del re di Itaca…


26 Aprile: Canto XXXIII – "Conte Ugolino traditor dal traditor tradito"
Nel più profondo degl'inferi si trova il luogo più lontano dall'Amore di Dio, l'enorme distesa ghiacciata di Cocito dove sono puniti i peggiori peccatori: i traditori. Il canto del conte Ugolino rimane uno dei più strazianti di tutta l'opera, ma i paleodietologi ci hanno rassicurato che il buon padre non ha mangiato carne negli ultimi suoi giorni di vita.

 

 

 

 

 

 

 

Secondo quanto scrive Teodolinda Barolini (The Undivine Comedy) la Divina Commedia ha la pretesa di farci credere che sia la descrizione di un viaggio realmente avvenuto e ciò avviene attraverso i molti artifici retorici che il suo autore appronta per lasciarlo intendere tra le righe, fino esplicitarlo in maniera quasi infantile (lettor ti giuro…).
Nel XXI secolo ormai siamo troppo smaliziati e razionali per credergli anche solo lontanamente, eppure l’inganno che tesse Dante attraverso il sapiente uso della parola è così ben ordito da affascinarci completamente.
È partendo da questi presupposti che tenterò di accompagnarvi tra le terzine e i dannati entrando e uscendo dai versi e dai cerchi per scoprire che l'incontro con Ulisse deriva dalla storia del viaggio dei Fratelli Vivaldi e del loro rapimento per opera del Prete Gianni, ma anche che dietro la commozione e la pietà provate per la triste storia di Paolo e Francesca si nasconde una famiglia orribile e un matrimonio combinato con l'inganno, e che solo grazie ai paleodietologi abbiamo la conferma che il conte Ugolino non mangiò carne nei suoi ultimi giorni di vita. Ci accorgeremo come Patti Smith, Caetano Veloso e Tom Waits siano, forse inconsapevolmente, nostre guide nel mondo di Dante. E infine ci lasceremo sorprendere ancora una volta dopo settecento anni come fosse la prima, dalla la scoperta del suono delle parole, perché la poesia non è solo contenuto, ma anche e soprattutto musica e ritmo.

(Saulo Lucci)

 

 

 

INFO E BIGLIETTERIA

Per tutti gli spettacoli: intero 12€ - Ridotto 10€ (under25/over65) - Convenzione 4 spettacoli 32€

Acquistano tutti e tre gli spettacoli durante la prima serata del 24 sarà applicata la promozione 3x2, ovvero: tutti e tre gli spettacoli a 24€.

Il Baretti aderisce all'iniziativa promossa dalla Città di Torino che favorisce l'ingresso ad un prezzo speciale per i possessori del carnet PASS60.

E' possibile la prevendita dei biglietti oppure la prenotazione via mail all'indirizzo prenotazioni@cineteatrobaretti.it fino al giorno precedente la prima replica dello spettacolo. I biglietti sono in vendita nei giorni di apertura della cassa del cinema (martedì dalle 20 alle 22.30 / sabato e domenica dalle 17.30 alle 22.30). Giorni e orari di apertura della cassa per la prevendita possono cambiare, vi consiagliamo di verificare telefonicamente o di verificare sul sito se sono presenti eventi cinematografici quando pensate di fare l'acquisto.

 

 

 

Biglietto teatro
data e titolo spettacolo

 

 

 

La stagione teatrale IL TEMPO DEL DISINGANNO è stata realizzata:

 

Con il sostegno della COMPAGNIA DI SAN PAOLO (maggior sostenitore) nell'ambito dell'edizione 2018 del bando "Performing Arts".

 

Con il contributo di: Città di Torino, Regione Piemonte, Fondazione CRT

 

Con il patrocinio di: Circoscrizione 8

 

In collaborazione con:
Associazione Concertante – Progetto Arte & Musica, Ducale, Politecnico di Torino, Conservatorio Giuseppe Verdi di Torino, Conservatorio Guido Cantelli di Novara, Conservatorio G.F. Ghedini di Cuneo, Conservatorio Vivaldi di Alessandria, il Circolo dei lettori, Biblioteca Nazionale di Torino, Coro Zemer, Comunità Ebraica di Torino, Asai, Goethe Institut Torino, Teatro Regio Torino, Museo Cappella San Severo

 

Partner tecnici: Wic.it, Litrocubo, Welcome Home, Solidarietà Insieme 2010, La Tana del Topo

 

Partner in San Salvario: Agenzia per lo sviluppo locale di San Salvario, Casa del Quartiere

 

Media Partner: La Stampa, Radio Energy

Associazione Baretti - Via Baretti, 4 - 10125 Torino - P. IVA 08495900014
CineTeatro Baretti - Via Baretti, 4 - 10125 Torino - Tel/Fax 011 655187 - Created by Wic.it