CineTeatro Baretti  
 

Stagione teatrale 2018/19
Il tempo del disinganno

Una stagione teatrale dedicata al tempo disinganno,
poiché il teatro, quando funziona, fa quest'effetto: apre gli occhi, la mente e il cuore.

Il teatro, nel buio della sala, sotto le luci del palcoscenico permette allo sguardo di indugiare dentro e fuori di noi.

 

CARTELLONE:

 


21, 22 novembre 2018, ore 21
DESTINATARIO SCONOSCIUTO
di Katherine Kressmann-Taylor
adattamento e regia di Rosario Tedesco
con Nicola Bortolotti e Rosario Tedesco
coro "Zemer" dell' As.S.E.T. (associazione ex allievi della scuola ebraica di Torino) diretto dal Maestro Roberto Duretti
in collaborazione con: Comunità ebraica di Torino e Goethe Institut di Torino
BORTOLOTTI & TEDESCO


Lavoro tratto dal romanzo breve di K. Kressmann-Taylor, dapprima intimo e poi morboso. Una grande amicizia lega i due protagonisti e il suo progressivo disfarsi, come sintomo di una trasformazione– discesa agli inferi – facendo luce sul periodo storico del nazismo. Il 1933, il momento dell'ascesa al potere di Hitler, il momento in cui le ombre si stendevano su un'intera nazione, ancora ignara delle conseguenze di quello che è stato definito un delirio, e in modo non meno ipocrita come un'infatuazione.

 

12, 13, 14 dicembre 2018, ore 21
BENJI
di Claire Dowie
con Olivia Manescalchi
regia, spazio scenico e costumi di Lorenzo Fontana
luci e direzione tecnica Alberto Giolitti
ASSOCIAZIONE BARETTI


La protagonista ci parla con grande lucidità, raccontando nei dettagli quello che sentiva, fin da piccola: il suo malessere, i ricordi di famiglia, i primi giochi apparentemente innocenti con la sua amica immaginaria. Con un linguaggio poetico , ma anche ossessivo nelle descrizioni più dettagliate dei momenti di vero e proprio sdoppiamento di personalità, la Dowie ci accompagna in un viaggio emozionante, dove la protagonista, nel disperato tentativo di farsi capire da chi la circonda, dovrà combattere la sua battaglia definitiva. La scena sarà ridotta all'osso, forse solo una sedia e pochi elementi, attraverso i quali la protagonista parlerà al pubblico, raccontando la sua storia nella maniera più diretta possibile. Sarà una specie di confessione dolorosa e intima, la condivisione col pubblico di una storia terribile, scomoda e commovente.

Aiutaci a sostienere A.P.A.CHI. onlus (Associazione Protezione Animali Chivasso) e il canile "Amica Cuccia".

 

Biglietto teatro
data e titolo spettacolo

 

26, 27, 28 dicembre 2018, ore 21
L'ULTIMO WALZER
Scott Fitzgerald e Zelda Sayre - la coppia d'oro dell'età del Jazz!
di Andrea Murchio
con Alessia Olivetti e Andrea Murchio
e al pianoforte Sergio di Gennaro
regia di Andrea Murchio
scene e costumi Barbara Re
Light Design Pierpaolo Nuzzo
MIRABILIA TEATRO


Scott e Zelda furono i protagonisti di anni frenetici, impersonandone la grandeur, i fasti, danzando forsennatamente al ritmo vorticoso della vita del tempo, proiettandosi ad altezze vertiginose, per poi subire i devastanti effetti della crisi del '29, che portarono il mondo intero al tracollo finanziario con conseguenze disastrose sulle vite di chi fino ad allora aveva vissuto nell'agiatezza e nel lusso. Lo spettacolo ripercorre la loro storia, dal loro primo incontro nel luglio 1918, durante un ballo del Country Club di Montgomery in Alabama, fino alla crisi, mettendo in luce le loro straordinarie personalità, la loro capacità di amarsi follemente, di vivere di arte, letteratura, musica, ma anche di perdersi e di distruggersi vicendevolmente.

 

Biglietto teatro
data e titolo spettacolo

 

26, 27 gennaio 2019
MOZART NACHT UND TAG - XI edizione
Maratona musicale nonstop per festeggiare la nascita di Mozart
coordinamento artistico di Corrado Rollin, Giorgio Griva
presentazioni di Corrado Rollin, Giorgio Griva, Attilio Piovano, Roberto Monaco
sedi: CineTeatro Baretti, Chiesa dei Santi Pietro e Paolo Apostoli, Tempio Valdese, Conservatorio"Giuseppe Verdi", Casa del Quartiere di San Salvario, Circolo dei Lettori, Castello del Valentino, Palazzo Reale e Auditorium Vivaldi della Biblioteca Nazionale di Torino
produzione Associazione Baretti in collaborazione con: Associazione Concertante-Progetto Arte&Musica, Conservatori di Torino, Alessandria, Cuneo, Novara.

 

XI edizione della maratona musicale dedicata a Mozart divenuta ormai un appuntamento istituzionale in città. Oltre trenta ore di musica non-stop, ingresso gratuito a tutti i concerti e a tutte le ore. La scorsa edizione ha visto una partecipazione di più di cinquemila persone sulle diverse sedi.

 

6, 7, 8 febbraio 2019, ore 21
S.A.T. Sindrome di Astinenza da Teatro
di Valeria Sara Lo Bue e Erika La Ragione
con Erika La Ragione
Regia Valeria Sara Lo Bue
Disegno Luci Claudia Borgia
Grafica Luca Mannino
Foto Giovanni Arturo Costagliola
In collaborazione con TMO (Teatro Mediterraneo Occupato)
COMPAGNIA SATELLITE (Co.Sa)


S.A.T. Sindrome d'Astinenza da Teatro è una storia "vera", la storia di un'attrice in eterna formazione, disposta a lasciare tutto per seguire la sua vocazione, costretta a sopportare i fallimenti e le frustrazioni che il lavoro, soprattutto in Italia, comporta. La protagonista toglie la maschera e si mostra in tutta la sua fragilità e instabilità, portando lo spettatore a guardare dal suo punto di vista, dal quale si vede una generazione di artisti (e non solo di artisti) impegnati in una continua lotta per la sopravvivenza e per il riconoscimento delle proprie competenze. Le parole, i corpi, la voce, la poesia rimangono comunque le armi di questa lotta. Non la speranza, non l'illusione consentono di proseguire bensì la necessità che spinge a seguire le proprie inclinazioni e la perseveranza nei propri obiettivi. In chiave tragi-comica S.A.T. affronta direttamente le difficoltà del mestiere dell'attore, per trovare o almeno per cercare, nel tempo del disinganno, una tregua fra le proprie aspirazioni e la vita.

 

Biglietto teatro
data e titolo spettacolo

 

14 febbraio 2019, ore 21
ORLANDO: A BIOGRAPHY
di Fiarì Ensemble
con: Giancarlo Judica Cordiglia
Alessandra Masoero, flauto
Gianluca Calonghi, clarinetto
Riccardo Balbinutti, percussioni
Eliana Grasso, pianoforte
Paolo Volta, violino
Massimo Barrera, violoncello
Marilena Solavagione, direttore
ASSOCIAZIONE FIARI' ENSAMBLE


La creatività al femminile si presenta attraverso parole e suoni in modi sempre mutevoli, mai prevedibili. Ispirati dal personaggio eponimo del romanzo di Virginia Woolf, un contrappunto tra i capitoli del libro e i suoni accostando differenti visioni del comporre nel XX e XXI secolo: dallo scabro pianismo di Galina Ustvolskaja, alla raffinata scrittura di Kaija Saariaho, dall'estroversione timbrica di Iris ter Schiphorst, fino ai suoni densi e pulsanti di Virginia Guastella e Julia Wolfe. L'elevata temperatura emotiva è tratto comune di ogni brano. «Perché è un fatto evidente che noi – il caso d'Orlando ne era una prova – non scriviamo soltanto con le dita, ma con tutta la persona. Il nervo che controlla la penna si abbarbica a ogni fibra dell'essere nostro, penetra il cuore, trafigge il fegato.»

 

Biglietto teatro
data e titolo spettacolo

 

27, 28, febbraio 1 marzo 2019, ore 21
pomeridiane per fanciulli e famiglie: 28 febbraio, 1 marzo

ILLUSIONI, il ritorno
con Luca Bono e Marco Aimone e con la partecipazione di Sabrina Iannece

regia di Luca Bono
MUVIX EUROPA


Un viaggio tra fantasia e realtà. Lo stupore dell'illusione, la poesia della grande magia. Gesti e parole, illusioni e realtà, la meraviglia, l'incredulità, il disorientamento. In scena due illusionisti: il popolare illusionista Luca Bono (assistito da Sabina Iannece), Campione Italiano di Magia laureato a Parigi con il Madrake d'Oro e protagonista su Boing di Vuuaalà! Che Magia!, e Marco Aimone primo prestigiatore laureato alla Silvan Magic Academy, da diversi anni Presidente del Circolo Amici della Magia di Torino. Un incontro e un confronto tra tecniche e linguaggi magici differenti e complementari. La spontaneità e l'immediatezza del giovane e talentuoso Luca Bono, un ragazzo normale in grado di realizzare cose eccezionali, si alternerà all'ironia e all'esperienza di Marco Aimone, in un cocktail di piccole e grandi illusioni, battute e improvvisazione, in grado di stupire, sorprendere e divertire in un vorticoso susseguirsi di frame magici imprevedibili. La magia declinata con uno stile moderno e originale che supera lo stereotipo del mago impomatato per intraprendere percorsi nuovi, tra innovazione, meraviglia e umorismo, con brio, eleganza e autoironia. 60 minuti di stupore e meraviglia.

 

Biglietto teatro
data e titolo spettacolo

 

13, 14, 15 marzo 2019, ore 21
FINE FAMIGLIA
Una commedia nera dall'inferno della famiglia.
di Magdalena Barile
con Matteo Barbè, Natascia Curci, Nicola Stravalaci, Debora Zuin
regia Aldo Cassano
assistente regia e musiche Antonio Spitaleri
costumi Lucia Lapolla
scene Petra Trombini
luci Giuseppe Sordi
con il sostegno di Progetto Être / Fondazione Cariplo
Comune di Milano - Regione Lombardia
NEXT Laboratorio delle idee per oltre il palcoscenico
ANIMANERA

 

Si sente spesso parlare di nuovi modelli di famiglie, più leggere, più allargate, più gaie, più anticonformiste che ci fanno ben sperare in un futuro migliore, che promettono un'educazione più aperta, più laica, che possa fare da guida all'individuo nella sua ricerca identitaria, senza forzature, senza imposizioni… In attesa di buone notizie, oggi contiamo ancora numerosi i danni a una generazione che invece ha conosciuto la famiglia come il luogo più fertile dove sfogare il bisogno di sopraffare e imporre la propria visione del mondo. FINE FAMIGLIA è la storia di una famiglia italiana nella sua più dannosa e nefasta accezione, partitura di corpo e parole sull'inadeguatezza collettiva, dove l'esaurimento degli errori possibili non lascia più spazio alle relazioni umane.

 

Biglietto teatro
data e titolo spettacolo

 

27, 28, 29 marzo 2019, ore 21
#Max2
di e con Elena Cascino e Giulio Maria Cavallini
con il contributo all'adattamento di Giacomo Conti e Carlo Cravino
consulenza ai movimenti scenici Daniela Paci
costumi Anna Canale
regia di Giulio Maria Cavallini
CONTRASTOTEATRO


Un ragazzo e una ragazza rievocano la propria vita in comune nei tempi non lontani degli studi. Luiè gay, lei bisessuale. Lui aspira ad un successo economico e sociale di stampo borghese, lei è scatenata in una personale guerra contro il sistema e le sue categorizzazioni. Il rapporto tra due esseri che continuano ad attrarsi e straziarsi è "danzato" in uno spazio vuoto, con un vorticoso gioco di scambi di ruolo, di mascheramenti e rivelazioni, tra riso e pianto, ironia e dolore, urli e sussurri. L'azione si ramifica in percorsi inconsueti di esplorazione dell'animo umano, invocando la luce di un traguardo: il rispetto per il prossimo, l'abiura dai dogmi del pregiudizio.

 

Biglietto teatro
data e titolo spettacolo

 

3, 4, 5, 6 aprile 2019, ore 10.00 matinèe per le scuole materne ed elementari

6 aprile 2019 pomeridiana ore 15.00
KITCHEN CIRCUS
di Sebastiano Di Bella
con Massimo Arbarello, Fabio Bellitti e Sebastiano Di Bella
adattamento e regia alTREtracce
costumi: ADM Armadio delle Meraviglie
scenografia: alTREtracce
foto di scena di Eleonora Mondini
ALTRETRACCE


Signore e signori, ladies and gentlemen, medames et monsieurs … bentornati al Kitchen Circus! Ad accogliervi, una vecchia conoscenza... Minestròn, il Cuoco-Presentatore del nostro originalissimo Circo. Ad attendervi, in una cornice completamente rinnovata, come sempre non ci saranno clown, trapezisti
né tanto meno belve feroci … ma tante. allegre, simpaticissime verdure! Oltre alle storiche attrazioni come Rapa Fracci e la Troupe Purè, nuovi protagonisti vi faranno compagnia in uno spettacolo unico, dove semplici ricette si trasformeranno sotto ai vostri occhi in sensazionali numeri da circo.
Uno spettacolo ritmato e divertente, in grado di accompagnare bambini e adulti in un viaggio fantastico attraverso l'arte culinaria e il potere evocativo del teatro d'ombra.

 

Biglietto teatro
data e titolo spettacolo

 

17, 18, 19 aprile 2019, ore 21
PRIMA FU LA VOLTA DEI MIGRANTI

Inchiesta sull'Europa dei muri
con : Suad Omar, Elena Ruzza

testo Davide Rigallo
regia Gabriella Bordin
ALMATEATRO e ASSOCIAZIONE BARETTI

 

Qual è il confine tra la legge dell'uomo e la legge della natura, della vita ? Qual è il confine tra autorità e coscienza ? Oltre ogni frontiera- Inchiesta sull'Europa dei muri è un progetto teatrale che vuole far conoscere le recenti politiche dell'Unione europea in materia di migrazioni e asilo, e presentare, attraverso il teatro, le violazioni dei diritti fondamentali da parte di alcuni stati europei in nome di sicurezza e difesa del proprio territorio. Lo scopo è quello di fare emergere sulla scena quella che è, oggi, una delle maggiori contraddizioni dell'UE: l'opposizione tra Europa dei diritti ed Europa delle nazioni e delle frontiere. In scena attori/attrici professionisti/e e un "coro " di giovani migranti e di seconda generazione in un percorso di educazione teatrale e al tempo stesso di formazione civile I testi fanno riferimento, in maniera scrupolosa, a specifici documenti europei: Carta dei diritti fondamentali dell'UE, conclusioni del Consiglio europeo, direttive della Commissione europea, regolamenti e codici. Le vicende raccontate dai profughi sono documentate da testimonianze dirette o giornalistiche: ciascuna di esse corrisponde in ogni caso a eventi realmente accaduti.

 

Biglietto teatro
data e titolo spettacolo

 

24, 25, 26 aprile 2019, ore 21
HELL O' DANTE
3 canti dell'Inferno di Dante Alighieri raccontato da Saulo Lucci
CANTO V - PAOLO E FRANCESCA E I LUSSURIOSI
CANTO XXVI - ULISSE TRA I CONSIGLIERI FRAUDOLENTI
CANTO XXXIII - IL CONTE UGOLINO ovvero IL TRADITOR DAL TRADITOR TRADITO

di e con Saulo Lucci
luci Massimiliano Todisco


La Commedia di Dante si avvicina al pubblico e al quotidiano. Per ogni canto si mettono in luce le fonti letterarie e storiche, ma anche le cronache dell'epoca e i pettegolezzi da cui Dante ha tratto ispirazione: l'incontro con Ulisse nasce dalla storia del viaggio dei Fratelli Vivaldi e del loro rapimento per opera del Prete Gianni, dietro la commozione e la pietà provate per la triste storia di Paolo e Francesca si nasconde una famiglia orribile e un matrimonio combinato con l'inganno, e il conte Ugolino non mangiò carne nei suoi ultimi giorni di vita. Ogni canto è accompagnato da brani musicali eseguiti dal vivo appartenenti al repertorio pop-rock internazionale e italiano. L'obiettivo non è giocare con due epoche: il medioevo e l'età contemporanea, avvicinandole grazie a un'idea, una parola, un'immagine, un suono.

 

Biglietto teatro
data e titolo spettacolo

 

8, 9, 10 maggio 2019, ore 21
HUMAN ANIMAL
drammaturgia Paola Di Mitri
con Nicola Di Chio, Paola Di Mitri, Miriam Fieno
regia La Ballata dei Lenna
luci e visual concept Eleonora Diana e Gennaro Maria Cedrangolo
video e riprese Vieri Brini e Irene Dionisio
produzione esecutiva ACTI Teatri Indipendenti
sostegno alla produzione Hangar Creatività
Zona K Milano, Factory Compagnia Transadriatica, Principio Attivo Teatro
in collaborazione con Scuola Holden
LA BALLATA DEI LENNA

 

Dalla lettura de "Il re pallido", ultimo romanzo pubblicato postumo dell'americano David Foster Wallace, dedicato all'eroica quotidianità di un gruppo di funzionari dell'Agenzia delle Entrate di una cittadina di provincia negli USA, con l'intento di indagare la noia,e la capacità/incapacità dell'essere umano di saper sopravvivere alla burocrazia.Partendo da qui, La Ballata dei Lenna attraverso un percorso di immedesimazione con l'autore, ha condotto nell'arco di alcuni mesi, una ricerca all'interno di diversi uffici dell'Agenzia delle Entrate del nostro Paese. Il materiale ha prodotto una drammaturgia originale che gioca con la frammentarietà del romanzo per dar vita ad un "docuteatro": da una parte: un ufficio tre agenti del fisco e un'alluvione appena passata, dall'altra parte: una sala d'attesa gremita dal pubblico. In mezzo: uno schermo su cui lo spettatore vede proiettato il video-reportage della giornata di lavoro dei tre impiegati intenti a ripulire pratiche e faldoni sporchi di fango. Una telecamera, segue in presa diretta i tre dipendenti e le loro azioni restituendo agli spettatori piani sequenza e primi piani che scavano nell'intimità dei personaggi. Il pubblico vive la sensazione di occupare un posto privilegiato che consente di poter spiare ciò che nella quotidianità non è ammesso vedere.

 

Biglietto teatro
data e titolo spettacolo

 

29, 30, 31 maggio 2019, ore 21
GROPPI D'AMORE NELLA SCURAGLIA
di Tiziano Scarpa

con Emanuele Arrigazzi

regia Arrigazzi\deMandato

musiche originali eseguite dal vivo da Matteo Ravizza

CASA DEGLI ALFIERI

 

Groppi d'amore nella scuraglia mette in scena la saga comica e poetica di Scatorchio, che per fare dispetto al suo rivale in amore aiuta il Sindaco a trasformare il paese in una discarica di rifiuti. E' un testo originalissimo, commovente, scritto in una lingua sapientemente primitiva che dà voce allo scacco creaturale di fronte ai guasti dell'universo. Si svolge oggi, in un paesino dell'Italia meridionale che sta per trasformarsi in una discarica di rifiuti. Il Sindaco approva, gli abitanti si oppongono. Durante una manifestazione di piazza la rivalità fra due uomini innamorati della stessa donna cambia i destini generali. Scatorchio, l'uomo che ci racconta questa storia, parla volentieri con tutti gli esseri dell'universo: da Gesù, agli uomini, agli animali. E lo fa in una lingua che tiene insieme sublime e comico.

 

Biglietto teatro
data e titolo spettacolo

 

 

EVENTO COLLATERALE

 

11 aprile, 2 e 16 maggio 2019, ore 21
HAROLD

Long Form di improvvisazione teatrale
coordinamento artistico Marzia Maccarini e Roberto Zunino
Musiche (improvvisate): Enrico MESSINA
TEATROSEQUENZA

 

La vita è un po' come il jazz: viene meglio quando si improvvisa. (George Gershwin)
Parte da una parola l'improvvisazione di Harold: lo spettacolo, paradigmatico nel suo genere, ha inizio con la richiesta al pubblico di una parola, un'emozione, una suggestione del momento.
Una miccia che accende la fantasia degli attori in scena.
E il suggerimento arriva dalla platea, il peso di una responsabilità nuova di chi guarda ed innesca lo spettacolo – per la prima ed ultima volta, irripetibile.
Cosa si intende per improvvisazione teatrale può essere facilmente intuibile; ma è varcando la soglia del teatro e sedendosi in poltrona che lo spettatore, magari neofita del genere, inizia a chiedersi in cosa consista realmente, dà voce a quella domanda, guardando la scenografia vuota, sprovvisto delle note di regia e senza alcuna indicazione di titolo: "E adesso?". Da qui parte Harold …

 

Biglietto teatro
data e titolo spettacolo

 

EVENTO COLLATERALE

 

5 giugno 2019
SAGGIO SPETTACOLO della Scuola Teatro Baretti
con gli allievi dei corsi tenuti da Lorenzo Fontana, Olivia Manescalchi, Giancarlo Judica Cordiglia, Sax Nicosia e Maria Grazia Solano
Gli insegnanti
Attori e registi attivi sul territorio nazionale dagli anni Novanta, provengono da due delle migliori scuole d'Italia – quella del Teatro Stabile di Torino, diretta all'epoca da Luca Ronconi, e quella del Piccolo Teatro di Milano, diretta da Giorgio Strehler – e mettono a disposizione della Scuola la loro ventennale esperienza con i più importanti registi italiani teatrali e cinematografici.
Le materie
Dizione, Espressione corporea, Educazione alla vocalità, Improvvisazione, Recitazione teatrale e cinematografica. Un percorso formativo che ha l'obiettivo di fornire gli strumenti idonei per affrontare e gestire "lo stare in scena", e infondere una coscienza critica per poter decodificare, con passione e competenza, i diversi linguaggi del teatro e del cinema.

 

Biglietto teatro
data e titolo spettacolo

 

 

 

 

 

 

 

 

INFO E BIGLIETTERIA

Per tutti gli spettacoli: intero 12€ - Ridotto 10€ (under25/over65) - Convenzione 4 spettacoli 32€

Il Baretti aderisce all'iniziativa promossa dalla Città di Torino che favorisce l'ingresso ad un prezzo speciale per i possessori del carnet PASS60.

E' possibile la prevendita dei biglietti oppure la prenotazione via mail all'indirizzo prenotazioni@cineteatrobaretti.it fino al giorno precedente la prima replica dello spettacolo. I biglietti sono in vendita nei giorni di apertura della cassa del cinema (martedì dalle 20 alle 22.30 / sabato e domenica dalle 17.30 alle 22.30). Giorni e orari di apertura della cassa per la prevendita possono cambiare, vi consiagliamo di verificare telefonicamente o di verificare sul sito se sono presenti eventi cinematografici quando pensate di fare l'acquisto.

 

 

 

 

 

 

La stagione teatrale IL TEMPO DEL DISINGANNO è stata realizzata con il sostegno della COMPAGNIA DI SAN PAOLO (maggior sostenitore) nell'ambito dell'edizione 2018 del bando "Performing Arts".

Associazione Baretti - Via Baretti, 4 - 10125 Torino - P. IVA 08495900014
CineTeatro Baretti - Via Baretti, 4 - 10125 Torino - Tel/Fax 011 655187 - Created by Wic.it