CineTeatro Baretti Sostieni il CineTeatro Baretti
Alla musa

Radio Africa

 

  Tutti gli spettacoli
di White Cube:
 
  First life  
  Underwork  
  Aller simple - Solo andata
 
  Bagdad mon amour  
  Mozart nacht und tag  
  Radio Africa  
  Le sorelle Bronte  
  Stupidorisiko
 
  Italiani cģncali !
 
    La turnąta  
  Under my skin  
  ...di nessun luogo?  
  Le benevole  

 

 
1
1

15 e 16 ottobre 2009


Wole Soyinka's Radio Plays


FOGLIE ROSSO SANDALO - CAMWOOD ON THE LEAVES
Cura del progetto e traduzione del testo di Alessandra Di Maio
con la collaborazione di Claudia Gargano

Regia di Mauro Avogadro
Con Mauro Avogadro (Erinjobi), Maria Grazia Solano (Moji), Fabio Marchisio (Isola), Francesca Bracchino (Morounke), Elisa Galvagno (Sig.ra Olumorin), Paolo Giangrasso (Olumorin), Sonia Aimiuwu - cantante
Luci e direzione tecnica di Alberto Giolitti

Associazione Baretti in collaborazione con RADIO RAI 3

16 ottobre in diretta nazionale su Radio 3 Rai

Il 15 e 16 ottobre va in scena al teatro Baretti di Torino il radiodramma del premio Nobel Wole Soyinka dal titolo "Camwood on the leaves - Foglie rosso sandalo".
Si tratta di un testo inedito in italiano, tradotto da Alessandra di Maio per il Baretti.

La sera del 16 ottobre lo spettacolo sarà contemporaneamente in onda, in diretta, su Radio Rai 3 con interviste e interventi degli ospiti in sala.

Mauro Avogadro, straordinaria voce del teatro italiano, darà vita ad uno studio radiofonico vero e proprio dove attori, rumori e musiche saranno coordinati e diretti "live" alla presenza del pubblico.
Il pubblico in sala sarà dunque sia a teatro che, contemporaneamente, in studio e godrà sia del testo e della sua rappresentazione che, un po' voyeristicamente, del dietro le quinte di una diretta.

"Foglie rosso sandalo" è un esempio dello straordinario talento narrativo e della forza drammaturgica del scrittore nigeriano.
Il dramma si svolge in una piccola cittadina Yoruba dell'Africa occidentale. Isola, adolescente primogenito del Pastore della città, sfida l'autorità paterna e la morale comune con le sue frequentazioni e il suo interesse per le divinità pagane. Quando mette incinta Morounke, figlia quindicenne di un notabile della città, si scatena una vera e propria caccia all'uomo. L'azione si svolge tra la casa del Pastore e la foresta in una notte di luna piena. All'inizio del dramma Isola è chiuso a chiave nella sua stanza, allo scopo di evitare la punizione che il padre intende infliggergli. Durante la notte scappa dalla finestra e si incontra con Morounke nella foresta. Isola conduce Morounke in un luogo appartato tra alcune grandi rocce, dove ha costruito una capanna e intende fissare la sua dimora. Gli fanno compagnia due animali: una tartaruga e un serpente che Isola ha chiamato come il padre e che intende uccidere al più presto, poiché rappresenta per lui una minaccia. A tale scopo si è procurato la pistola del padre, ma l'inesperienza di Morounke fa sì che l'unico colpo in canna venga sprecato. Rassegnati, i due ragazzi cercano di prender sonno, ma gli incubi assalgono Isola che decide infine di recarsi alla casa del padre, introdursi furtivamente nello studio di questi e rubargli le munizioni. Giunto a destinazione viene sorpreso dalla madre che cerca invano di trattenere in casa lui e Morounke. Nel frattempo i genitori di lei, preoccupati per l'assenza della figlia, hanno allertato l'intera città e messo alcune squadre di uomini sulle tracce dei ragazzi.
Isola scappa nuovamente e si rifugia in un angolo della foresta ma viene braccato. Anche Morounke scappa dai genitori appena ritrovati e lo raggiunge. A questo punto il Pastore ricompare sulla scena, nel tentativo di ricomporre la lotta e riportare i ragazzi allo scoperto. Ma Isola è ormai ossessionato dalla necessità di liberarsi del padre-serpente e, non appena la sua testa compare tra le foglie, spara e lo colpisce a morte.


Ingresso
Tutti gli spettacoli iniziano alle ore 21.00.
Interi € 8 - Ridotti (over 60, under 25) € 6
Il Baretti aderisce all'iniziativa promossa dalla Cittą di Torino
che consente l'ingresso ad un prezzo speciale ai possessori del carnet PASS 60.

Prenotazioni
Si accettano prenotazioni via e-mail (info@cineteatrobaretti.it)
e telefoniche (tel. 011 655 187).
I biglietti prenotati possono essere ritirati la sera della rappresentazione
fino a 15 minuti prima dell'orario di inizio.
Dopo tale termine la prenotazione non sarà più considerata valida.


La stagione teatrale WHITE CUBE è realizzata
 

CON IL SOSTEGNO DI:
Compagnia di San Paolo - edizione 2008 Bando Arti Sceniche in Compagnia

CON IL CONTRIBUTO DI:
Cittą di Torino - Regione Piemonte - Fondazione CRT - Sistema Teatro Torino

CON LA COLLABORAZIONE DI:
Radio Rai 3 - Biennale di Venezia - Centro di Musica Antica Pietà dei Turchini
Teatro Regionale Alessandrino - MozArt-Box Portici

CON LA PARTECIPAZIONE DI:
Teatro Stabile Torino - Molecular Biotechnology Center - Emergency -
Centre Culturel français de Turin, nell'ambito di Suona Francese, festival di musica antica promosso dal Servizio culturale dell'Ambasciata di Francia in Italia

CON IL PATROCINIO DI:
Circoscrizione 8

Associazione Baretti - Via Baretti, 4 - 10125 Torino - P. IVA 08495900014
CineTeatro Baretti - Via Baretti, 4 - 10125 Torino - Tel/Fax 011 655187 - Created by Wic.it