16 – Mercoledì 6 maggio 2020

Il palco n. 5

(Gounod, Faust, «Ah! Je ris de me voir si belle en ce miroir!»)

Se andate a visitare Palais Garnier, la vecchia sede dell’Opéra di Parigi, troverete il “Loge du Fantôme de l’Opéra”. È il n. 5, il palco del Fantasma dell’Opera. A tanto è arrivato il successo del romanzo di Gaston Leroux, uscito nel 1910. Migliaia di copie vendute, otto film, moltissimi adattamenti teatrali, un musical memorabile. L’incredibile storia d’amore tra Erik, costretto a nascondere le sue orrende fattezze sotto una maschera, e Christine, giovane soprano, graziosa e inesperta. C’è anche un’opera che percorre incessantemente quelle pagine, il Faust di Gounod, un titolo francese di grande successo.

Sentiamoci uno dei brani più famosi del Faust, la cosiddetta aria dei gioielli.

Canta il soprano russo Irina Lungu nell’allestimento di Stefano Poda per il Teatro Regio di Torino del 2015. Dirige Gianandrea Noseda.

Viva l’opera, viva il Teatro, viva il Baretti.

Se le PILLOLE DI BOH ti piacciono, puoi farci una donazione su Satispay.
Anche solo un piccolo aiuto per noi può fare molto. Grazie!
Ci trovate come ‘CineTeatro Baretti’ oppure con questo QRCode:

Baretti

X