20 – Venerdì 15 maggio 2020

Swinging Rameau

(Rameau, Les Indes galantes, «Forêts paisibles»)

Trent’anni fa ben pochi direttori di teatro avrebbero osato mettere in scena un titolo di Jean-Philippe Rameau. Erano opere per specialisti, da studiare, al massimo da incidere su disco.

Rameau aveva dominato la scena parigina dei suoi anni, ma le sue erano opere troppo fuori moda, mescolate con troppa danza, troppo lunghe e difficili da allestire. Da due secoli tutto era caduto nel dimenticatoio. Per fortuna il vento è cambiato ed è stato riscoperto un grande musicista.

Les Indes galantes è un’opéra-ballet andato in scena per la prima volta a Parigi il 23 agosto 1735, presso l’Académie Royale de Musique et de Danse. Nel quarto atto, intitolato “I selvaggi” e ambientato nell’America settentrionale, si racconta di due ufficiali, un francese e uno spagnolo, che sono alla ricerca di una bella indiana di cui sono entrambi innamorati. Trovando lo spagnolo troppo focoso e il francese troppo freddo, alla fine lei sceglierà un ragazzo della sua gente. La cosiddetta “Danza del calumet” è una rielaborazione di un brano per clavicembalo ed è veramente una musica che ogni volta ti mette voglia di muoverti.

Guardiamocela nella meravigliosa messa in scena curata da Andrei Serban all’Opéra di Parigi nel 2003. Cantano Patricia Petibon e Nicolas Rivenq. L’orchestra Les Arts florissants è diretta da William Christie.

Viva l’opera, viva il Teatro, viva il Baretti.

Se le PILLOLE DI BOH ti piacciono, puoi farci una donazione su Satispay.
Anche solo un piccolo aiuto per noi può fare molto. Grazie!
Ci trovate come ‘CineTeatro Baretti’ oppure con questo QRCode:

Baretti

X