Martedì 26 aprile 2022, ore 20
Sabato 30 aprile 2022, ore 18

IL PARTIGIANO JOHNNY

 

di Guido Chiesa

Opening Act, pillole di teatro al cinema
In occasione del centenario della nascita di Beppe Fenoglio e della Festa della Liberazione d’Italia
SEI TUTTO LO SPLENDORE, LE DONNE DI BEPPE FENOGLIO
Uno spettacolo di e con Manuela Marascio, in collaborazione con l’ANPI di Torino sezione Nicola Grosa.

Lo spettacolo è stato creato in occasione del centenario della nascita di Beppe Fenoglio, che si è celebrato lo scorso 1° marzo 2022. Si è voluto dare voce alle figure femminili affastellate nella sua narrativa, partendo, però, dal dato biografico e dalle testimonianze di chi in vita l’ha conosciuto. Perché se è vero che la sua opera mette in luce universalmente una generazione di giovani combattenti figli delle Langhe contadine, quella ‘questione privata’ tanto urgente nella sua febbrile scrittura non andava certamente tralasciata.
Il ricordo della madre Margherita e della sorella Marisa (autrice di Casa Fenoglio, edito da Sellerio, e recentemente scomparsa) risuona, dunque, tra le pagine dei racconti e dei romanzi chiamati in causa: da La malora a La paga del sabato, dal Partigiano Johnny a Una questione privata, passando per la folgorante raccolta I ventitré giorni della città di Alba, è qui che le donne di Fenoglio emergono in tutta la loro vivida forza drammatica, quali motori dell’azione narrativa e non semplici elementi decorativi.
Come scrisse Davide Lajolo, fonte preziosissima in questa ricognizione bibliografica, la donna per Fenoglio è “luce di poesia, ossessione senza scampo”. Ed ecco che il lirismo degli affetti personali si contrappone alla durezza di uno stile narrativo unico, inconfondibile, che ha fatto scuola. La dimensione privata si apre a quella storico-politica, in questo spettacolo, per riconsegnarci un ritratto fenogliano che perdura nel tempo, con una certa “reputazione d’impraticità, di testa fra le nubi, di letteratura in vita”.

A seguire il film:
IL PARTIGIANO JOHNNY di Guido Chiesa
Johnny, studente di letteratura inglese ad Alba, decide di combattere i nazifascisti unendosi a una banda partigiana comunista. Ben presto comprende come la vita del partigiano non sia quell’avventura poetica che si era immaginato; lasciata la prima banda, Johnny confluisce in un’altra formazione partigiana composta da militari dell’ex esercito regio ma, all’indomani dell’inutile occupazione di Alba, si accentua il suo disagio verso i tatticismi e le strategie dei nuovi compagni. Dopo la drammatica perdita di Alba, hanno luogo i terribili rastrellamenti dei nazifascismi che mettono in fuga i partigiani. Johnny passa l’inverno del 1943 nella solitudine di una cascina; in questa condizione egli trova finalmente la sua dimensione ideale, la sua ragione d’essere partigiano. Diventa uomo. Alla fine dell’inverno trova i pochi compagni sopravvissuti; la rinata formazione cade in un’imboscata e subisce gravi perdite. Sordo al richiamo della ritirata, rimasto senza munizioni, Johnny riesce ad afferrare l’arma di un compagno caduto e si alza per sparare ancora. Due mesi dopo la guerra sarebbe finita.

Bigliettiintero 5,00€
ridotto €4,00 (over 65, under 25, aiace)
Durata135'
GenereDrammatico
RegiaGuido Chiesa
CastStefano Dionisi, Andrea Prodan, Fabrizio Gifuni, Giuseppe Cederna, Alberto Gimignani, Stefano Scherini, Claudio Amendola, Chiara Muti, Umberto Orsini, Barbara Lerici, Andrea Bruschi, Lina Bernardi, Toni Bertorelli, Marilena Biestro, Davide Lorino, Fulvio Milani, Gabriele Montanari, Nicola Panelli, Antonio Petruccioli, Marco Piras, Umberto Procopio, Franco Ravera, Maurizio Santilli, Sergio Troiani, Lucio Zagaria, Maximilian Nisi, Massimo Mirani, Flavio Bonacci, Fausto Paravidino, Ferruccio Casacci, Renzo Lori, Cesare Peracchio, Felice Andreasi, Franco Procopio, Giovanni Esposito, Flavio Insinna, Carlo Giraudo, Gabriele Tesauri, Paola Rota, Fabio De Luigi, Michele Melega, Andrea Di Casa, Michele Di Mauro
Anno2000
NazioneItalia
DistribuzioneIstituto Luce

L’ingresso in sala è fatto nel pieno rispetto delle normative anti-covid19.
In ottemperanza alle disposizioni governative vigenti l’accesso alle attività culturali, al chiuso o all’aperto, è consentito ai maggiori di 12 anni solo attraverso la presentazione della Certificazione verde COVID-19 (Green Pass).

Consigliamo l’acquisto dei biglietti online in modo da avere la sicurezza del posto e il tracciamento dei dati. Sarà comunque possibile acquistare i biglietti in cassa, con apertura della biglietteria mezz’ora prima dell’inizio dell’evento.

È necessario indossare la mascherina FFP2 anche durante lo spettacolo.

Baretti