13 maggio 2022, ore 20

BYE BYE BLACKBIRD

Ispirato a il Bacio della Donna Ragno di M. Puig

regia e adattamento Chiara Benedetti
con Denis Fontanari e Christian Renzicchi
luci Iacopo Candela e Federica Rigon
effetti audio Marco Sirio Pivelli

ARIATEATRO con il sostegno di Provincia di Trento – Teatro di Pergine

Il palcoscenico è buio, e nella luce come di nebbia si intravede lei, divina. Una creatura fragile e oscura. Come quegli uccelli grossi e neri che si alzano in volo tutti insieme, e poi spariscono nel cielo. Sai, quelli che ti lasciano una malinconia nell’anima?

Scritto da Manuel Puig in esilio durante la dittatura argentina, Il bacio della donna ragno racconta la convivenza coatta di due uomini in una cella: un dissidente politico fedele alla causa sovversiva e un inguaribile romantico e omosessuale che sogna le luci dei riflettori e la vita delle star. Da questi presupposti nasce la nostra messa in scena, incentrata sulle strategie che i due protagonisti, in prima lettura incompatibili tra loro, mettono in atto per sopravvivere nell’anelito ostinato di incontrarsi e riconoscersi. Il mondo dell’uno s’inabissa in quello dell’altro, nell’evasione comune delle visioni e dei sogni che prendono forma nelle notti di reclusione. I mondi agli antipodi s’avvicinano, a volte con sorprendente tenerezza. Quel filo che intreccia le vite e che si crea quando si abbattono i muri tra i due, se da un lato li coinvolge in un’inaspettata reciproca affettività, dall’altra li imbriglia inconsapevolmente nella rete di un potere spietato.

 

Biglietti: intero 12€, ridotto 10€ (under25, over65)

Note di Regia
Ancora una volta il lavoro dell’attore ha l’intento di indagare nell’intimità e come essa risuona davanti al pubblico quando le maschere vengono meno. Quando si abbattono le paure dell’alterità. Come risuona l’eco di una vicinanza inconsueta tra due esseri umani, che nella solitudine dell’isolamento si concedono di mettere a nudo una parte di sé davanti all’altro?
Al piano del reale si alterna quello dell’immaginario, nel quale trionfa la grande protagonista assente dalla scena, la diva inquieta che sfreme per spiegare le ali e spiccare il volo nell’orizzonte infinito: la grande Nina, regina nera del soul. È lo spirito di questa madrina ribelle che penetra nelle anime dei due detenuti, attraverso i racconti di Yousef, e che infine immortala i due personaggi in un’immagine di sconfitta eroicità.
Un percorso che conduce all’abbattimento di ogni etichetta, uomo, detenuto, omosessuale, per salvarne una sola: ESSERE UMANO. Bye Bye Blackbird è una riflessione sull’identità e sulla manipolazione.

 

CHIARA BENEDETTI
Diplomata alla Scuola di Teatro “Giovanni Poli” presso il Teatro a l’Avogaria di Venezia e all’Accademia di Belle Arti di Venezia . Dal 2014 ricopre il ruolo di attrice, regista (Maestro e Margherita, Nel Paese dei Ciechi, Tempo Orfano) e autrice per la compagnia ariaTeatro (di cui è cofondatrice) e di assistente alla direzione artistica presso il Teatro Comunale di Pergine Valsugana TN. Viene diretta in scena da Riccardo Bellandi, Massimo Somaglino, Giuseppe Amato, Giuliana Musso, Carlo Orlando.

DENIS FONTANARI
Nato nel 1975, si diploma in recitazione alla Scuola di Teatro di Venezia Giovanni Poli presso il Teatro a l’Avogaria. Ha fondato la compagnia teatrale ariaTeatro ed è direttore artistico dei teatri di Pergine, Meano e Villazzano. In teatro è stato diretto da Riccardo Bellandi, Nicola Benussi, MirkoArtuso, Marco Alotto, Giuseppe Amato, Carlo Sciaccaluga. Al Cinema è stato diretto da Michael Steinke, Andrea Porporati, Riccardo Donna, Neri Parenti, Pietro Reggiani, Fabrizio Costa, Carmine Elia.

CHRISTIAN RENZICCHI

Prime esperienze legate al Teatro Universitario Ca’ Foscari di Venezia sotto la guida di Giuseppe Emiliani. Diplomato al Corso Triennale di Formazione della Scuola di Teatro di Venezia “Giovanni Poli” presso Teatro a l’Avogaria. Ha studiato con: Giuseppe Emiliani, Riccardo Bellandi, Marcello Bartoli, Mario Valgoi, Antonio Salines, Maurizio Zacchigna, Mario Bardella, Beatrice Schiros, Andrea Amos Niccolini, Giovanni Franzoni, Stefano Pagin, Ugo Maria Morosi, Mauro Avogadro, Giancarlo Sepe, Carmelo Rifici, Claudio Morganti, Bruce Myers.

IACOPO CANDELA
Tecnico di palco, di tournée e costruttore per la compagnia ariaTeatro dal 2017, collabora ai Festival Pergine Spettacolo Aperto e Oriente Occidente di Rovereto. Come cantautore colleziona più di 500 concerti su palchi grandi e piccoli d’Italia, con qualche puntata oltreconfine. Apre i concerti dei più importanti nomi della scena musicale italiana (Vinicio Capossela, Ministri, Dolcenera, Bandabardò, Colapesce, Paolo Benvegnù).

L’ingresso in sala è fatto nel pieno rispetto delle normative anti-covid19.

Consigliamo l’acquisto dei biglietti online. Sarà comunque possibile acquistare i biglietti in cassa, con apertura della biglietteria mezz’ora prima dell’inizio dell’evento.

È obbligatorio indossare la mascherina FFP2 anche durante lo spettacolo.

Baretti