8 luglio 2021, ore 21.30

visto il maltempo previsto lo spettacolo si farà in sala, al CineTeatro Baretti

FIGLIA DI TRE MADRI

 

La passione politica dalle madri costituenti ad oggi

un progetto teatrale di Gabriella Bordin e Elena Ruzza

in scena Elena Ruzza e Bianca De Paolis al contrabbasso

drammaturgia Gabriella Bordin
con la collaborazione di Elena Ruzza

contributi all’allestimento Lucio Diana

regia Gabriella Bordin

si ringraziano per la collaborazione alla ricerca: Maria Chiara Acciarini, Bruna Bertolo, Marcella Filippa

Almateatro e Terraterra
con il patrocinio del Museo Diffuso della Resistenza

Lo spettacolo racconta le vite di tre delle ventuno donne elette all’Assemblea Costituente nel 1946: le torinesi Teresa Noce, Rita Montagnana, Angiola Minella.

In scena la protagonista evoca  le lotte e l’impegno di molte donne che hanno generato i diritti di cui oggi noi godiamo. Parte dal  proprio sguardo: la passione che  ha animato le scelte delle tre Costituenti si confronta con la sua vita, con il presente, con l’impegno politico di oggi.

In scena Elena Ruzza, accompagnata al contrabbasso da Bianca De Paolis, vuole dare visibilità a un pezzo di storia recente, spesso assente dalla narrazione della “grande storia”, raccontando il ruolo delle donne nella scrittura della Costituzione.

Un’attrice e una musicista ricreano quindi il clima culturale e sociale dell’epoca. Il racconto prende avvio dalle lotte di fine Ottocento e inizio Novecento, dalle donne rivoluzionarie che precedettero Teresa Noce e Rita Montagnana e che resero idealmente possibili le loro vite di sacrificio e di responsabilità. Si prosegue poi con la storia di Angiola Minella, molto più giovane delle altre due costituenti, erede delle scelte e delle battaglie antifasciste delle generazioni precedenti che si trovarono unite ai giovani negli anni della Resistenza. Infine, il loro ruolo nell’Assemblea costituente e le spinte ideali che sostennero la loro attività politica nella Repubblica appena nata.

BIGLIETTERIA:
Biglietto unico 5€

BIGLIETTERIA ONLINE:
È consigliato l’acquisto dei biglietti online su anyticket.it
L’acquisto prevede il diritto di prevendita di 0,50€.
Non sono possibili prenotazioni telefoniche o via mail.

PREVENDITA IN CASSA:
Qualora fossero ancora disponibili dei posti in sala è possibile acquistare i biglietti degli spettacoli teatrali da un’ora prima dell’inizio dell’evento.

In caso di pioggia gli spettacoli saranno annullati o rinviati ed i biglietti già acquistati online saranno restituiti in automatico dal sistema con l’addebito sulla stessa carta o conto da cui sono stati eseguiti i pagamenti.

NOTE DI REGIA

Per mettere in scena uno spettacolo devi avere dei buoni motivi… motivi di testa e di cuore… motivi chenontimollano, ti perseguitano tanto che alla0nenonne puoi più e cominci… e abbiamo cominciato… a raccontare una storia di passione politica…
Lo spettacolo nasce a partire da un lungo percorso di lavoro teatrale e di ricerca promosso dal coordinamento donne SPI CGIL dal titolo “Non mi arrendo, non mi arrendo!” sulla Resistenza al femminile, sui diritti politici e sociali conquistati, primo fra tutti il diritto di voto. Questo lavoro ci ha permesso di conoscere e di ascoltare le testimonianze delle protagoniste di tante lotte. Ed è la loro passione che ci ha spinto a raccontare le vite di tre donne Costituenti, quelle nate a Torino , nella nostra città. La protagonista dello spettacolo , la “Figlia di tre madri”, evoca le lotte e l’impegno di molte che hanno generato i diritti di cui noi godiamo . Parte dal proprio sguardo: la passione che ha animato le scelte delle tre Costituenti si confronta con il presente, con l’impegno politico di oggi e nascono domande a cui sovente non si riesce
a dare risposta…. (Gabriella Bordin)

L’ingresso è fatto nel pieno rispetto delle normative anti-covid19.

Consigliamo l’acquisto dei biglietti online in modo da avere la sicurezza del posto e il tracciamento dei dati. Sarà comunque possibile acquistare i biglietti in cassa, con apertura della biglietteria un’ora prima dell’inizio dell’evento.

È prevista la rilevazione della temperatura corporea all’ingresso. Sarà necessario sanificare le mani con apposito gel igienizzante e indossare la mascherina chirurgica (o superiore) anche durante lo spettacolo. Non saranno ammesse mascherine di tessuto o altro. Coloro che non hanno acquistato il biglietto online dovranno lasciare alla casa il proprio nome, cognome e numero di telefono. Se queste norme non vengono rispettate o se la temperatura corporea è superiore ai 37,5°C non sarà possibile l’ingresso.

Baretti

X